I CIBI ALCALINI CI PROTEGGONO DAL CANCRO

I cibi alcalini ci proteggono dal cancro : 

Il limone è molto alcalino all’interno del nostro corpo

una notizia che ha dell’incredibile e che è la causa principale del cancro , ma  è stata ufficialmente scoperta decenni fa (1923) da uno scienziato premio Nobel per la medicina, nel 1931.E da allora nulla è stato fatto in base a tale conseguimento, se non continuare a raccogliere in tutto il mondo soldi per la ricerca, attraverso associazioni come, ad esempio l’italiana, AIRC.

Quando la causa primaria del cancro era già conosciuta.

Pochissime persone in tutto il mondo lo sanno, perché questo fatto è nascosto dall’industria farmaceutica e alimentare.

Nel 1931, lo scienziato tedesco Otto Heinrich Warburg ha ricevuto il Premio Nobel per la scoperta sulla causa primaria del cancro.

Proprio così. Ha trovato la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel.

Otto Heinrich Warburg ha scoperto che il cancro è il risultato di un potere anti-fisiologico e di uno stile di vita anti-fisiologico.

Il miele è molto alcalino

 

Perché? Poiché sia con uno stile anti-fisiologico nutrizionale (dieta basata su cibi acidificanti) e l’inattività fisica, il corpo crea un ambiente acido (nel caso di inattività, per una cattiva ossigenazione delle cellule).L’acidosi cellulare causa l’espulsione dell’ossigeno. La mancanza di ossigeno nelle cellule crea un ambiente acido.

Egli ha detto: “La mancanza di ossigeno e l’acidità sono due facce della stessa medaglia: Se una persona ha uno, ha anche l’altro”.

Cioè, se una persona ha eccesso di acidità, quindi automaticamente avrà mancanza di ossigeno nel suo sistema. Se manca l’ossigeno, avrete acidità nel vostro corpo.

Egli ha anche detto: “Le sostanze acide respingono ossigeno, a differenza delle alcaline che attirano ossigeno”.

Cioè, un ambiente acido è un ambiente senza ossigeno.

Egli ha dichiarato: “Privando una cellula del 35% del suo ossigeno per 48 ore è possibile convertirla in un cancro”.

“Tutte le cellule normali hanno il bisogno assoluto di ossigeno, ma le cellule tumorali possono vivere senza di esso”. (Una regola senza eccezioni).

Le verdure verdi hanno la clorofilla e sono alcalinizzanti

“I tessuti tumorali sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini.”

Nella sua opera “Il metabolismo dei tumori”, Otto ha mostrato che tutte le forme di cancro sono caratterizzate da due condizioni fondamentali: acidosi del sangue (acido) e ipossia (mancanza di ossigeno).

Ha scoperto che le cellule tumorali sono anaerobiche (non respirano ossigeno) e non possono sopravvivere in presenza di alti livelli di ossigeno.

Le cellule tumorali possono sopravvivere soltanto con glucosio e in un ambiente privo di ossigeno.

Pertanto, il cancro non è altro che un meccanismo di difesa che hanno alcune cellule del corpo per sopravvivere in un ambiente acido e privo di ossigeno.

IN SINTESI:
Le cellule sane vivono in un ambiente ossigenato e alcalino che consente il normale funzionamento. Le cellule tumorali vivono in un ambiente acido e carente di ossigeno.

IMPORTANTE:         
Una volta terminato il processo digestivo, gli alimenti, a secondo della qualità di proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali, forniscono e generano una condizione di acidità o alcalinità nel corpo. In altre parole … tutto dipende unicamente da ciò che si mangia.

La frutta è alcalinizzante

 

Il risultato acidificante o alcalinizzante viene misurato con una scala chiamata PH, i cui valori vanno da 0 a 14, al valore 7 corrisponde un pH neutro.

 

È importante sapere come gli alimenti acidi e alcalini influiscono sulla salute, poiché le cellule..per funzionare correttamente dovrebbe essere di un ph leggermente alcalino (poco di sopra al 7).

 

In una persona sana, il pH del sangue è compreso tra 7.4 e 7.45.

 

Se il pH del sangue di una persona è inferiore 7, va in coma.

GLI ALIMENTI CHE ACIDIFICANO IL CORPO:
* Lo zucchero raffinato e tutti i suoi sottoprodotti. (È il peggiore di tutti: non ha proteine, senza grassi, senza vitamine o minerali, solo carboidrati raffinati che schiacciano il pancreas). Il suo pH è di 2,1 (molto acido)
* Carne (Tutti i tipi).
* Prodotti di origine animale (latte e formaggio, ricotta, yogurt, ecc)
* Il sale raffinato.
* Farina raffinata e tutti i suoi derivati. (Pasta, torte, biscotti, ecc)
* Pane (La maggior parte contengono grassi saturi, margarina,sale, zucchero e conservanti).
* Margarina.
* Caffeina. (Caffè, tè nero, cioccolato)
* Alcool.
* Tabacco. (Sigarette)
* Antibiotici e medicina in generale.

Qualsiasi cibo cotto. (la cottura elimina l’ossigeno aumentando l’acidita’ dei cibi”)
* Tutti gli alimenti trasformati, in scatola, contenenti conservanti, coloranti, aromi, stabilizzanti, ecc.

Il sangue si ‘autoregola’ costantemente per non cadere in acidosi metabolica, garantire il buon funzionamento e ottimizzare il metabolismo cellulare. Il corpo deve ottenere delle basi minerali alimentari per neutralizzare l’acidità del sangue nel metabolismo, ma tutti gli alimenti già citati (per lo più raffinati) acidificano il sangue e ammorbano il corpo.

Il miglio è alcalinizzante

Dobbiamo tener conto che con il moderno stile di vita, questi cibi vengono consumati almeno 3 volte al giorno, 365 giorni l’anno e tutti questi alimenti sono anti-fisiologici.

 

 

GLI ALIMENTI ALCALINIZZANTI:
* Tutte le verdure crude. (Alcune sono acide al gusto, ma all’interno del corpo avviene una reazione è alcalinizzante.”. Altre sono un po acide, tuttavia, forniscono le basi necessarie per il corretto equilibrio). Le verdure crude producono ossigeno, quelle cotte no.
* I Frutti, stessa cosa. Ad esempio, il limone ha un pH di circa 2,2, tuttavia, all’interno del corpo ha un effetto altamente alcalino. (Probabilmente il più potente di tutti – non fatevi ingannare dal sapore acidulo)

* I frutti producono abbastanza ossigeno.
* Alcuni semi, come le mandorle sono fortemente alcalini.
* I cereali integrali: l’unico cereale alcalinizzante è il miglio. Tutti gli altri sono leggermente acidi, tuttavia, siccome la dieta ideale ha bisogno di una percentuale di acidità, è bene consumarne qualcuno. Tutti i cereali devono essere consumati cotti.
*Il miele è altamente alcalinizzante.
* La clorofilla: le piante sono fortemente alcaline. (In particolare aloe vera, noto anche come aloe)* L’acqua è importante per la produzione di ossigeno. “La disidratazione cronica è la tensione principale del corpo e la radice della maggior parte tutte le malattie degenerative.” Lo afferma il Dott. Feydoon Batmanghelidj.
* L’esercizio ossigena tutto il corpo. “Uno stile di vita sedentario usura il corpo.”

L’ideale è avere una alimentazione di circa il 60% alcalina piuttosto che acida, e, naturalmente, evitare i prodotti maggiormente acidi, come le bibite, lo zucchero raffinato e gli edulcoranti.

Le mandorle sono fortemente alcalinizzanti

Non abusare del sale o evitarlo il più possibile.

Per coloro che sono malati, l’ideale è che l’alimentazione sia di circa 80% alcalina, eliminando tutti i prodotti più nocivi.

 

 

Se si ha il cancro il consiglio è quello di alcalinizzare il più possibile.”

Il Dr. George W. Crile, di Cleveland, uno dei chirurghi più rispettati al mondo, dichiara apertamente: “Tutte le morti chiamate naturali non sono altro che il punto terminale di un saturazione di acidità nel corpo.”

Importante : come precedentemente accennato, è del tutto impossibile, per il cancro, comparire in una persona che libera il corpo dagli acidi con una dieta alcalina, che aumenta il consumo di acqua pura e che eviti i cibi che producono acido.

In generale, il cancro non si contrae e nemmeno si eredita. Ciò che si eredita sono le abitudini alimentari, ambientali e lo stile di vita. Questo può produrre il cancro.

Mencken ha scritto: “La lotta della vita è contro la ritenzione di acido”. “Invecchiamento, mancanza di energia, stress, mal di testa, malattie cardiache, allergie, eczema, orticaria, asma, calcoli renali, arteriosclerosi, tra gli altri, non sono altro che l’accumulo di acidi”.

l Dr. Theodore A. Baroody ha scritto, nel suo libro “Alcalinizzare o morire” (alcaline o Die):
” In realtà, non importa i nomi delle innumerevoli malattie, ciò che conta è che essi provengono tutti dalla stessa causa principale: molte scorie acide nel corpo”

Dr. Robert O. Young ha detto:
“L’eccesso di acidificazione nell’organismo è la causa di tutte le malattie degenerative. Se succede una perturbazione dell’equilibrio e un corpo inizia a produrre e immagazzinare più acidità e rifiuti tossici di quelli che è in grado di eliminare, allora le malattie si manifestano.”

Fare movimento ossigena il nostro corpo

 

 

 

 

 

 

E LA CHEMIOTERAPIA?
La chemioterapia acidifica il corpo a tal punto, che ricorre alle riserve alcaline dell’organismo, per neutralizzare l’acidità, sacrificando basi minerali (calcio, magnesio e potassio) depositati nelle ossa, denti, articolazioni, unghie e capelli.

Per questo motivo osserviamo tali alterazioni nelle persone che ricevono questo trattamento e, tra le altre cose, la caduta dei capelli. Per il corpo non vuol dire nulla stare senza capelli, ma un pH acido significherebbe la morte.

Niente di tutto questo è descritto o raccontato perché, per tutte le indicazioni, l’industria del cancro (leggi: industria farmaceutica) e la chemioterapia sono alcune delle attività più remunerative che esistano..Si parla di un giro multi-milionario e i proprietari di queste industrie non vogliono che questo sia pubblicato.

Tutto indica che l’industria farmaceutica e l’industria alimentare sono un’unica entità e che ci sia una cospirazione in cui si aiuta l’altro al profitto.

Più le persone sono malate, più sale il profitto dell’industria farmaceutica. E per avere molte persone malate serve molto cibo spazzatura, tanto quanto ne produce l’industria alimentare.

Quanti di noi hanno sentito la notizia di qualcuno che ha il cancro e qualcuno dire: “… Poteva capitare a chiunque …”

No, non poteva!

“Che il cibo sia la tua medicina, la medicina sia il tuo cibo”.
(Ippocrate, il padre della medicina)

CHIUNQUE DESIDERI CONTESTARE QUANTO COPIA-INCOLLATO IN QUESTA DIDASCALIA, PUO’ INVIARE LE PROPRIE RIFLESSIONI, APPUNTI E RECRIMINAZIONI ALLE FONTI DALLE QUALI L’ARTICOLO E’ TRATTO. GRAZIE.

FONTI: http://www.ecplanet.com/node/3619
http://www.pmbeautyline.wordpress.com/

ALTRI ARTICOLI:
ISTITUTO SUPERIORE SANITA’: http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo/tumore-ph-alcalino.php
PIANETA CANCRO: http://www.assie.it/italiano/nir/nir.htm
ALDO VACCARO: http://valdovaccaro.blogspot.it/2012/11/documento-esplosivo-del-nobel-otto.html
QUESTA ITALIA: http://questaitalia.wordpress.com/2012/11/01/nel-1931-otto-heinrich-warburg-ha-scoperto-la-causa-primaria-del-cancro-e-ha-vinto-il-premio-nobel/
WIKIPEDIA: http://it.wikipedia.org/wiki/Otto_Heinrich_Warburg

 

 

 

21 Responses to I CIBI ALCALINI CI PROTEGGONO DAL CANCRO

  1. antonietta dello russo scrive:

    vorrei saperne di più

    • Michelle scrive:

      Sì Antonietta prossimamente pubblicheremo altri articoli su questo tema , e se hai delle domande specifiche da fare puoi chiedere nel Forum del blog al maestro Emilio , erborista di grande competenza , o anche qui direttamente negli articoli . Grazie , buona giornata !

  2. luciana meles scrive:

    quello che ho letto è molto interessante..
    sto affrontanto un tumore al seno, vorrei saperne di più grazie

    • Michelle scrive:

      Ciao Luciana , prima di tutto i migliori auguri per una veloce guarigione e poi mi permetto di suggerirti i consigli del prof Berrino dell’Istituto nazionale dei tumori di Milano, che propone una dieta enunciata alle donne con problemi di tumore al seno. La dieta è adottata all’interno della sperimentazione “Diana”, che in dieci anni ha coinvolto circa 2.000 pazienti dell’Istituto dei tumori. Questa è la pagina FB del progetto Diana dove ci sono i numeri per mettersi in contatto e parlare con loro direttamente https://www.facebook.com/pages/Progetto-Diana-5-Dieta-e-Prevenzione-delle-Recidive-al-Seno/229150643954?fref=ts . Facci sapere cosa ne pensi . Grazie !

  3. Pasquale Calone scrive:

    sono d’accordo ed è molto costruttivo
    Ed istruttivo per ‘l’umanità
    Il premio nobel lo si prende perché una persona ha fatto una grande differenza nella vita ed apportato un cambiamento
    Nelle vite delle persone (una condizione di vita migliore uguale a una verità
    grazzie per il suo aiuto
    P.cal.

    • Michelle scrive:

      Grazie Pasquale per il commmento , è importante diffondere certe notizie per una vita migliore . Grazie ancora a Te e a tutti i dottori da sempre impegnati nella ricerca del benessere .

  4. Andrea scrive:

    Buonasera, ha per caso anche qualche nominativo per tumori al pancreas e all’intestino?

    • Michelle scrive:

      Le posso indicare dei testi da leggere del dottor Giuseppe Nacci medico chirurgo specializzato in Medicina Nucleare http://www.mednat.org/Nacci%20libro.pdf precisando naturalmente che nel caso di problemi specifici è sempre bene farsi consigliare dal proprio medico . Grazie e Buon Anno Nuovo !

  5. Andrea scrive:

    Grazie

    • Michelle scrive:

      Grazie per il commento Andrea ! Qualsiasi vostro intervento è molto gradito perchè l’argomento è vastissimo ed informarsi è importante . Buona serata .

  6. michele scrive:

    salve, io ho avuto un tumore al testicolo.al momento sto pian piano diventando vegetariano e faccio molta attivita fisica rispetto prima.vorrei qualche consiglio per poter condurre una vita piu sana possibile ed evitare di riammalarmi,grazie.

    • Michelle scrive:

      Complimenti per la tua guarigione Michele , da numerose prove portate da esponenti dottori una dieta vegetariana equilibrata aiuta tutti a stare meglio ed anche a riprendersi dalle malattie in generale . Per quanto riguarda il tuo problema specifico ti consiglio di guardare i video delle conferenze del Prof .Franco Berrino, oncologo , le troverai su youtube e tra l’altro potresti anche prendere contatti con il professore direttamente , sicuramente saprà darti ottimi consigli perchè ormai sono più di 15 anni che tratta le connessioni tra cibo e lo stare bene. In generale comunque ,tra i benefici di una dieta vegana, quello più riscontrato è quello di contrastare l’insorgenza di alcuni tumori, come quello al colon ed alla prostata, in conclusione tale dieta è in grado di apportare benefici sia a breve che a lungo termine.(Fonti:www.curarsialnaturale.it) Grazie per essere intervenuto e Buona serata .

      Fonti:
      http://www.curarsialnaturale.it

  7. denis scrive:

    ok..ma le proteine dove le trovo?

    • Michelle scrive:

      Di proteine non esistono solo quelle animali, ma soprattutto quelle vegetali, quelle per intenderci, che hanno sfamato diverse generazioni di contadini, fino a qualche decennio fa.
      Oggi la necessità per l’uomo di guardare al futuro, strizzando l’occhio al passato, ha fatto sì che l’industria (una volta tanto) abbia sfornato centinaia di prodotti a base proteica vegetale.
      Cominciando con il muscolo di grano, prodotto con il glutine presente anche nel pane buono, da consumarsi tal quale o ripassato in padella con verdure di stagione, nella versione spezzatino o arrosto.

      Esiste anche la bistecca preparata con i lupini, si i cari vecchi lupini, che la scienza moderna ci racconta essere un ottimo ipoglicemizzante che regola la produzione di insulina. Dai germogli freschi, magari autoprodotti, dei vari legumi, come soia, lenticchia ed altro, che possono essere consumati tal quale o stufati con altre verdure. Al cosiddetto formaggio di soia o tofu, che vanta decine di variazioni sul tema come: al naturale, alla piastra, in maionese, in salse varie, con le olive, con le mandorle ed il sesamo (ottimo leggermente grigliato dove si esalta il profumo del sesamo) al basilico ed altre versioni. Il tempeh che è un fermentato dai fagioli di soia, ma che merita un’attenzione particolare Si deve prendere in considerazione anche l’uso di qualche integratore alimentare come la Spirulina, che può essere assunta tal quale in compresse o aggiunta in polvere ad altre preparazioni come il pane o i biscotti. Questa alga contiene oltre ad un alta percentuale di proteine altamente biodisponibili, anche molti altri essenziali elementi come ferro e vitamica A. Tutta la frutta cosidetta secca, ma aggiungo mai tostata, come mandorle, noci, pinoli, pistacchi, nocciole, semi di zucca, girasole, chia e canapa, da assumere soprattutto al mattino senza disdegnare un piccolo spuntino pomeridiano insieme ad un frutto.
      Da non sottovalutare anche i semplici ortaggi come gli spinaci e i cavoli, nelle varie specie, che ci donano piccole ma significative porzioni di proteine.
      Tutti i legumi come lenticchie, fagioli, piselli, ceci, fave, soia, con le relative preparazioni casalinghe Ma non possiamo certo dimenticarci di un caldo coccio di terracotta colmo di una pasta e ceci o della mai scontata maltagliati e fagioli.

  8. Carlo scrive:

    Interessante ma solo Dio può garantirci nel futuro tutto il necessario vivere bene e ha lungo,comunque l’informazione fa sempre bene.Grazie Carlo

    • Michelle scrive:

      Grazie Carlo ! In ogni caso Dio ci ha creati erbivori , lo prova la costituzione del nostro stomaco e intestino , questo dobbiamo ricordarcelo … Ecco perchè la dieta con frutta e verdura , niente proteine animali ma quelle vegetali , è la migliore per il nostro corpo . Dio ogni giorno ce lo ricorda … Buona serata !

  9. Manuel scrive:

    COMPLIMENTI,INTERESSANTISSIMO TUTTO QUESTO,COMUNQUE VOLEVO CHIEDERE SE TRA GLI ALIMENTI ALCALINIZZANTI RIENTRA ANCHE IL PESCE E SE SI QUALE IN MODO PARTICOLARE.GRAZIE.

    • Michelle scrive:

      Grazie Manuel , l’oncologo prof. Franco Berrino consiglia di consumare gli sgombri freschi , massimo 2 volte alla settimana, ma in ogni caso il pesce azzuzzo , perchè particolarmente ricchi di acidi grassi polinsaturi, soprattutto gli omega 3, importantissimi nella prevenzione delle malattie cardiocircolatorie e nel ridurre i processi infiammatori , così come consiglia una volta ogni due settimane un piatto di vongole per dare al nostro corpo tutto il ferro di cui ha bisogno . Il pesce va precisato comunque che essendo una proteina animale non è un alimento alcalinizzante .

  10. Gianna Frongia scrive:

    Si sa che il limone è la medicina naturale per eccellenza!
    Il miele è un antibiotico naturale.
    L’aloe vera è eccezionale.
    Praticamente abbiamo una mano santa a portata di mano!!
    Perché non approfittarne? !
    E che mi dite dell’aglio?

  11. ilaria scrive:

    Salve! Sono una ragazza di 29 anni..ho appena vinto la mia battaglia contro il linfoma di hodcking!!!volevo chiederLe se questo tipo di alimentazione è in grado anche di dare molta energia perché mi sento sempre molto stanca e ho la pressione spesso bassa. Grazie.

    • Michelle scrive:

      Brava Ilaria !!!!!!!!!! Questo tipo di alimentazione aiuta a sfiammare in generale tutto il nostro corpo e di conseguenza ci si sente più forti , più energici . Per spiegazioni più specifiche contatta l’oncologo prof . Franco Berrino , sicuramente lui è in grado di darti validi consigli in merito . Ancora complimenti Ilaria !!!!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>